20 luglio, 3 e 10 agosto: scopri il #livefoodmusic!

Questa estate, la musica è protagonista anche nella Food Court del Città Sant’Angelo Outlet Village , l’area completamente dedicata alla ristorazione,  con una rassegna di live concert in grado di esplorare generi musicali differenti, viaggiando nel tempo e intorno al mondo. Scopriamo insieme tutti gli appuntamenti.

SABATO 20 LUGLIO, dalle ore 19.00, il gruppo WHITE DREAM PROJECT, nato nel 2013, omaggerà la Food Court dell’Outlet con sonorità jazz-blues.

Il gruppo propone un sound che spazia dallo swing al jazz tradizionale, passando per la bossa nova. Il repertorio di WHITE DREAM PROJECT si concentra soprattutto sui grandi classici della tradizione swing (internazionale e nazionale), jazz (standard anni 30/40/50) e bossa nova con un sound delicato e caldo che gradualmente cresce di intensità e ritmo.

A seguire la band I VILI MASCHI omaggerà il celebre cantautore italiano Rino Gaetano con un excursus musicale ispirato anche alla storia della musica italiana di quegli anni.

NON IL SOLITO TRIBUTO

Da subito l’intento di I VILI MASCHI è stato quello di proporre tutto, o quasi, il repertorio di Rino, arrangiandolo con sonorità moderne e dal grande impatto “LIVE”, senza però intaccare l’essenza e la tagliente ironia dei suoi brani. Un tipico concerto di I VILI MASCHI è carico, energico, frizzante, divertente e alternativo: un vero e proprio concentrato di adrenalina dall’atmosfera elettrizzante e ricca di emozioni. Tutto è studiato nei minimi dettagli come la presentazione dei brani, gli arrangiamenti, il look e la scaletta. “Gianna”, “E cantava le canzoni”, “Nuntereggaepiù”, “Berta filava”, “Aida” e “Ma il cielo è sempre più blu” sono solo alcuni dei brani indimenticabili di Rino Gaetano che coinvolgeranno il pubblico dall’inizio alla fine del concerto.

SABATO 3 AGOSTO, dalle ore 19.00, FRIDA NERI QUARTET impreziosirà la Food Court dell’Outlet con sonorità ispirate alla musica popolare italiana, balcanica, greca e portoghese per un viaggio intorno al mondo.

Nel 2010 Frida Neri raggiunge il primo posto al premio nazionale: “Augusto Daolio” che concede la possibilità di aprire il concerto dei Nomadi all’interno di “NomadInsieme”. Del 2012 è l’EP omonimo: Frida Neri con recensioni su diverse testate giornalistiche e riviste musicali, tra cui “Il Fatto quotidiano”. Nello stesso anno è voce live nei teatri per la sonorizzazione de: “Il fantasma dell’opera” con Maroccolo, Zamboni, Magnelli (ex CSI) ed è apparsa nella puntata di “DreamsRoad” produzione RAI (RAI 1, RAI 5) cantando un brano alle pendici dell’Himalaya. La canzone originale: “Di porpora e neve” è entrata a far parte del progetto: “Canzoni contro la guerra”. Frida Neri si è anche esibita in concerti di Fado (musica popolare portoghese e Patrimonio dell’Umanità) a Lisbona e tuttora porta avanti questa ricerca musicale. Ha realizzato due progetti teatrali: “Una disperata vitalità” liberamente ispirato a Pierpaolo Pasolini e lo spettacolo: “Alma” con immagini video del regista pluripremiato Mauro Santini (Festival Internazionale di Roma, Torino Film festival, Festival Cinema Pesaro e Fuori Concorso a Locarno). Tra le varie collaborazioni: Lella Costa, Emidio Clementi, Ivano Marescotti, Nomadi, Simone Cristicchi, Ginevra di Marco, Jack Hirshman.

SABATO 10 AGOSTO, dalle ore 19.00, i MANU’S FUNK si esibiranno su melodie funcky jazz. È un progetto ideato e composto da 5 musicisti di lunga esperienza musicale della zona di Pescara e Chieti: Manuela Di Marco – Vocals, Antonio Cipollone – Guitar, Antonio Oronzo – Keyboards, Marco Martinelli – Bass, Aurora Cozzi – Drums con l’intento di ricercare il proprio sound nelle radici della black music: il funk. Il gruppo intraprende un viaggio tra brani funky/soul di artisti internazionali e artisti italiani dagli anni ’70 fino ad oggi, suonati rigorosamente dal vivo, muovendosi dal funk più minimal alla James Brown, alle ballad di Amy Winehouse, The Weeknd, a quello folle dei Jamiroquai, Dirotta su Cuba, Pino Daniele, Tower of Power, Daft Punk. Il loro concerto racchiude molti degli ingredienti: c’è ritmo e melodia, energia e immediatezza per uno spettacolo all’insegna del coinvolgimento e del puro divertimento.