Parco Nazionale della Majella

Parco Nazionale della Majella

ll Parco Nazionale della Majella istituito nel 1992 si estende per circa 75.000 ettari nelle province di Pescara, Chieti e l’Aquila interessando 39 comuni.
Il complesso montuoso della Majella è di natura calcarea e ha una forma molto caratteristica, assomiglia ad una grande cupola ellittica che domina il paesaggio abruzzese. Il versante occidentale presenta un aspetto ripido e scosceso mentre quello orientale si presenta più arrotondato ma interrotto da profondi valloni.
La Majella conta 61 vette, di cui più di trenta oltre i 2000 metri. La cima principale è il Monte Amaro che con i suoi 2795 m. è la seconda vetta dell’Appennino. Nel Parco troviamo sette riserve naturali.

Tra gli animali più caratteristici del Parco possiamo citare l’orso bruno, il camoscio d’Abruzzo, il lupo appenninico, il tasso ed il cervo.
Montagna sacra sia per i pagani, lo è in realtà anche per i cristiani i quali vi eressero diverse abbazie, da ricordare quella di S. Liberatore a Maiella(Serramonacesca), ed eremi, pregiato quello di S. Spirito nell’omonimo vallone.
Le attività all’interno del Parco sono numerose e si adattano alle stagioni e alla tipologia di turista: partiamo dal Nordic Walking e dalle escursioni a piedi agli incentive, dai laboratori esperienziali e creativi (per i più piccoli) ai campi estivi. Nel periodo invernale invece possiamo fare l’esperienza della ciaspolata sulla neve o del trekking con campo grotta.
Decisamente da provare per i ragazzi è il Parco Avventura: le attività previste sono i ponti tibetani, i tunnel sospesi, le reti di arrampicata e i percorsi in notturna.

DISTANZA DA CITTÀ SANT’ANGELO: 71,9 KM (1h 18 minuti in auto).

Clicca qui per il percorso su GoogleMaps.